Bibenda 2016
banner

 Appunti per la consultazione

 BIBENDA 2016 I VINI E LE GRAPPE, COME ANDAR PER CANTINE E PER DISTILLATORI

È un libro guida che descrive il panorama vitivinicolo italiano e la geografia dei luoghi di produzione. BIBENDA si pone come tramite tra il produttore e il consumatore e per questo si riferisce esclusivamente alle etichette di qualità, a fronte di circa 20.000 imbottigliatori attivi in Italia.
BIBENDA 2016 racconta tutti i territori regionali, descrive il metodo di degustazione, elenca le Denominazioni di Origine dei vini e dei prodotti alimentari. Ogni Azienda del Vino viene presentata e descritta. Le informazioni inserite negli spazi dedicati alle Aziende Vitivinicole rappresentano indicazioni e suggerimenti anche per il lettore turista del vino.
Il totale delle bottiglie prodotte si riferisce al numero complessivo che l’Azienda ha dichiarato di aver prodotto nel corso dell’ultima annata.
I prezzi indicati sono quelli che i Produttori consigliano per la vendita nelle enoteche in Italia. Abbiamo chiesto alle Aziende tutti i dati necessari per la compilazione più completa possibile delle loro schede. Quando il dato non ci è stato fornito, nel relativo campo abbiamo inserito n.d. (non dichiarato). Per evidenziare la qualità, dedotta dall’analisi sensoriale, effettuata con Metodo e Scuola di Fondazione Italiana Sommelier e per sottolineare quanto il prodotto della terra sia stato rispettato nella lavorazione, abbiamo usato simbolici grappoli d’uva.

Il punteggio in centesimi è stato tradotto in Grappoli secondo lo schema che segue.

da 91 a 100

Vini e Grappe dell’eccellenza

da 85 a 90

Vini e Grappe di grande livello e spiccato pregio

da 80 a 84

Vini e Grappe di buon livello e particolare finezza

da 74 a 79

Vini e Grappe di medio livello e piacevole fattura

Le valutazioni assegnate sono legate esclusivamente ai campioni degustati. Di tutti abbiamo riportato anche la descrizione e almeno un nostro suggerimento circa l’abbinamento con il cibo, spesso riferito a ricette di giallozafferano.it

Per ogni etichetta abbiamo indicato la tipologia, le uve, il prezzo, la gradazione, il numero di bottiglie, i dati tecnici della lavorazione e la potenziale longevità.

L’indicazione della capacità delle bottiglie, salvo diverse indicazioni riportate accanto al prezzo, corrisponde a 0,750 per il vino e a 0,700 per la grappa.

Indicazioni sulla Longevità del Vino

Per consentire al lettore di farsi un’idea di quanto a lungo possa conservare il vino nella propria cantina, abbiamo utilizzato delle simboliche bottiglie.

godibile sin d’ora e per altri 2 anni
godibile sin d’ora e per altri 3 – 5 anni
godibile sin d’ora e da conservare oltre i 5 anni
Questo non significa che il vino abbia una scadenza. Si tratta di un’indicazione di massima sulla sua longevità potenziale, per poterlo degustare nel suo momento evolutivo migliore.

Abbiamo riportato a fondo pagina i nomi dei vini che nella precedente edizione – la 2015 – sono stati premiati con i 5 Grappoli.

Tutti i vini messi a disposizione dai singoli produttori sono stati conservati nei nostri magazzini appositamente refrigerati, fino al momento delle degustazioni, assieme ad altri a volte acquistati in enoteche della Capitale. Le degustazioni si sono svolte nella Redazione Centrale di Roma.
A volte ci siamo recati presso le singole Aziende Vinicole. In questo caso può essere accaduto che alcuni produttori ci abbiano proposto assaggi di vini ancora in embrione, prodotti che non hanno ancora terminato il loro percorso. Per serietà, nei confronti dei lettori e dei produttori stessi, queste degustazioni non vengono pubblicate – anche se sarebbero degli scoop – lasciando che il vino possa godere dei tempi adeguati di maturazione per essere così degustato e recensito al momento della sua effettiva completezza e reperibilità. Le degustazioni dei vini ammessi alla finale per l’assegnazione dei 5 Grappoli si sono svolte presso la Sede della Redazione Centrale nei mesi di Luglio, Agosto e Settembre 2015.

La Qualità delle Aziende del Vino

A inizio pagina abbiamo evidenziato il numero complessivo dei Cinque Grappoli che un’azienda ha conquistato nelle precedenti edizioni della Guida, compresa questa edizione 2016. Un segno che visualizza, in maniera forte e inequivocabile, la costanza qualitativa del Produttore.

 BIBENDA 2016 I RISTORANTI

BIBENDA 2016 è anche un testo di suggerimenti per la buona tavola. Il luogo deputato agli assaggi di grandi cibi e di grandi vini, ma anche e soprattutto di giusti abbinamenti. Ogni Ristorante viene descritto in maniera sintetica per meglio far comprendere al lettore le varie tipologie di accoglienza: il luogo, la cucina, la cantina. Per evidenziare la qualità, dedotta dalla peculiarità e dal prestigio della cucina, dell’ambiente e della proposta dei vini, abbiamo usato simbolici Baci. Una simbologia che ci consente di premiare in maniera accademica il Ristorante che siamo stati a visitare per i nostri lettori.

Luoghi dell’eccellenza

Vale il viaggio, ristorazione elevata

Ristorazione impegnata e luoghi particolarmente accoglienti

Ristorazione da provare per la finezza e l’attenzione alle tradizioni

Ristoranti dell’Anno

Abbiamo voluto premiare quei Ristoranti che, a prescindere dalla loro valutazione in Baci, ci hanno particolarmente attratto nella loro formidabile evoluzione rispetto alle precedenti visite.

Questo premio lo abbiamo contraddistinto con il simbolo

La presenza del Sommelier nel ristorante viene segnalata con la scritta Sommelier. In assenza del Professionista il termine Sommelier non compare

Il Prezzo

Indicativamente diviso in 4 fasce non calcolando la carta dei vini

entro 40 € entro 60 € entro 100 € oltre 100 €
Le valutazioni assegnate sono esclusivamente frutto di nostre visite e prove d’assaggio al fine di rac- contare nel modo più chiaro possibile la qualità dei luoghi e soddisfare così al meglio le aspettative dei nostri lettori.

Turismo del Vino

Riteniamo che un nuovo turismo sia quello del Vino. A volte, molto più professionale del tradizionale di città. Per i nostri lettori, nella parte Vino, abbiamo indicato tutte quelle aziende vinicole che al loro interno hanno un Ristorante.

 LE AZIENDE DI OLIO DI BIBENDA 2016

Nella descrizione del patrimonio olivicolo italiano, rappresentato in questa edizione da oltre 220 aziende, abbiamo voluto sottolineare la qualità delle aziende che si dedicano alla produzione di questo prezioso elemento del made in Italy.
L’ultima campagna olivicola è stata particolarmente difficile per via di un andamento climatico decisamente avverso per la salute delle piante di olivo e quindi delle olive. Un clima che ha portato al proliferare di parassiti e alla conseguente perdita di gran parte del raccolto (se non tutto) quasi ovunque. E la campagna in atto quest’anno è forse appena appena migliore di quella passata. Eppure, nonostante le condizioni avverse, molte aziende sono riuscite ad ottenere ugualmente un extravergine di qualità. Questo grazie alla professionalità, alla cura e alla dedizione che hanno consentito di giocare d’anticipo, mettendo in atto azioni di contrasto e di difesa, riuscendo anche a contenere la contrazione delle quantità individuando il momento giusto per la raccolta, per giungere alla realizzazione di un prodotto finale da buono a ottimo.
Ci è sembrato perciò opportuno dare un’indicazione della qualità complessiva aziendale, anziché del singolo prodotto, proprio perché da una buona azienda non potrà mai derivare un cattivo olio.
Per sottolineare la qualità delle singole aziende produttrici di olio abbiamo così utilizzato simboliche gocce verdi.

Aziende dell’Eccellenza
Aziende di Grande Livello e Spiccato Pregio
Aziende di Buon Livello

 LE BIRRE

I Birrifici dell’Anno

Abbiamo voluto sottolineare con un premio e un simbolo speciale quei Birrifici che ci hanno particolarmente attratto ed emozionato nella loro evoluzione e nella loro produzione complessiva.

Questo premio lo abbiamo contraddistinto con il simbolo: